Vela Dream Logo

Il blog dei sogni

Vela Dream tra gli sponsor del Mak π100 del Corso Aquila VI

di Santina Bruni Cuoco

Per il secondo anno consecutivo, il 26 novembre u.s., Vela Dream ha avuto il privilegio di essere tra gli sponsor – imprese e realtà nazionali e locali – del Mak π100, il tradizionale Evento, che precede i 100 giorni dalla conclusione del percorso formativo degli Allievi del V anno dell’Accademia Aeronautica.

Il connubio inedito tra l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e la Scuola Nautica Vela Dream di Agropoli affonda le sue radici nel passato aeronautico del titolare, il Gen. Pil. Marzio Cuoco, ora in pensione, ma con una immutata passione per la navigazione (… a vela attualmente) e l’Aeronautica.

Vela Dream sponsor MAKP100 Accademia Aeronautica

La Vela, per le sue caratteristiche (lavoro di squadra, rispetto per i compagni ed aiuto reciproco, accurata preparazione teorica e pratica , rispetto delle regole, leadership, ecologia, etc) è oltre che uno sport, un’esperienza di vita sociale … parte integrante, si potrebbe dire, della mission istituzionale dell’Accademia Aeronautica volta alla formazione dei futuri dirigenti della Forza Armata e alla loro crescita umana e professionale.

Quest’anno i protagonisti del Mak π100 sono stati i sottotenenti del Corso Aquila VI: ragazze e ragazzi che hanno espresso, attraverso le parole del capocorso, le loro aspettative nell’Aeronautica del futuro e l’attaccamento alla storia del corso Aquila, nato nel 1923 insieme all’Aeronautica Militare, che ha festeggiato proprio quest’anno il suo centenario attraverso importanti e significative iniziative, miranti ad evidenziare il ruolo dell’Arma Azzurra a difesa dei cieli dell’Italia e in soccorso a persone e collettività in Italia e all’estero.

La serata, che prevedeva anche un’iniziativa di beneficenza destinata a “Un dono dal cielo” e alla Fondazione Santobono Pausilipon di Napoli, si è svolta presso il Circolo Ufficiali dell’Accademia Aeronautica, alla presenza dei vertici dell’Aeronautica Militare e di autorità civili e militari, ed è stata animata dalla magistrale esibizione della Fanfara dell’Aeronautica.
Il tradizionale brindisi aeronautico gheri ghe ghezz, che ha accompagnato il taglio della torta del corso, ha concluso l’incontro ed ha ricreato quella suggestiva atmosfera goliardica, indimenticabile e indimendicata.